Mail: segreteria@iasacqua.it | PEC: iasacqua@pec.it - Centralino: [+39] 0931.778200 | Segreteria: [+39] 0931.778203 | Sala Controllo: [+39] 0931.778211

Politica Societaria

La I.A.S. s.p.a. ha iniziato un lento, ma costante percorso organizzativo teso al miglioramento continuo dei propri processi aziendali nell’ ottica di realizzare ed applicare un sistema in grado di guidare l’ azienda verso il raggiungimento dei propri obiettivi.

Obiettivi primari sono un migliore percorso di ottimizzazione dei costi di gestione, il consolidamento delle relazioni industriali, lo smaltimento dei fanghi tuttora giacenti nelle vasche dell’ impianto biologico consortile, un aperto e trasparente rapporto con il territorio.

E’ indubbio che qualunque risultato di miglioramento l’azienda intenda perseguire esso non può prescindere da un pieno e fattivo dialogo con il personale dipendente e con le organizzazioni sindacali aziendali.

Con questo scopo si è, di recente, proceduto ad elaborare un nuovo assetto organizzativo aziendale ritenuto più funzionale per gli obiettivi strategici.

L’Azienda è,dunque, gestita per “Funzioni” come puntualmente riportato nel Funzionigramma Aziendale e nei mansionari.

Profilo StoricoLe Funzioni hanno ciascuna, contenuti e risorse propri, ma sono tra loro organicamente interagenti, al fine di conseguire il miglior rapporto costo-beneficio nella depurazione delle acque provenienti dagli Utenti Civili e Industriali ai sensi delle vigenti normative.

L’ Azienda è consapevole che organizzare e migliorare la propria capacità gestionale nel settore di attività di propria specializzazione, e cioè la depurazione delle acque reflue civili ed industriali ,sia un fattore di primaria importanza per la sua missione strategica.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario che tutto il personale sia opportunamente addestrato e lavori con le altre Funzioni come una squadra riconoscendo ruoli e responsabilità dei colleghi.

Elemento indispensabile per conseguire risultati di qualità è la Formazione.
Questa formazione deve essere assicurata in modo continuo dai diretti Superiori e dal Sistema di Gestione della Qualità che potranno chiedere alla Direzione opportuni percorsi formativi esterni.

Oltre alla formazione specifica per ogni tipologia di lavoro è importante che tutto il Personale riconosca la necessità di applicare le migliori tecniche relative alla Sicurezza ed all’ igiene ambientale per un doveroso rispetto verso l’ ambiente e gli altri, ma anche e soprattutto per la propria salvaguardia personale.

La Società si impegna a fornire in ogni circostanza, anche in emergenza, risorse adeguate per mantenere gli impianti in uno stato ottimale di manutenzione e funzionalità.
Si impegna peraltro ad elaborare procedure operative aggiornate perseguendo il miglioramento continuo delle stesse.

La società promuove, inoltre il coinvolgimento e la collaborazione di tutto il personale attraverso politiche retributive e di formazione incentivanti in linea col piani di gestione della Qualità e per la massima soddisfazione degli Utenti del servizio di depurazione.

L’Azienda intende , per questo, rispettare i seguenti principi guida:

  • diffondere in tutta l’ Azienda la cultura della qualità
  • organizzare le varie attività e processi razionalizzandone e formalizzandone l’iter di gestione e sottoponendoli ad un controllo costante
  • migliorare l’ organizzazione aziendale ,gli standard produttivi e/o le metodologie al fine di elevare i livelli di efficacia ed efficienza del servizio offerto
  • considerare prioritaria la responsabilità nei confronti dell’ ambiente rendendola compatibile con gli aspetti gestionali dell’azienda e la esigenze degli Utenti e di tutte le pari interessate
  • gestire le attività industriali nel pieno rispetto delle procedure interne ,in ottemperanza alle prescrizioni del Sistema di Gestione per la Qualità
  • introdurre ed applicare procedure di sorveglianza al fine di controllare le conformità agli standard aziendali verificandone, periodicamente l’ adeguatezza e l’ efficacia
  • rispettare gli impegni contrattuali o gli accordi ,presi con le parti interessate (clienti/utenti, fornitori, associazioni di categoria, Enti pubblici, ecc.)definendo in maniera chiara e completa i vari requisiti richiesti
  • assicurare la cooperazione con le parti interessate al fine di comprendere sempre meglio le istanze provenienti dall’ esterno traendone spunto per modificare e migliorare il sistema
  • predisporre misure per garantire che gli appaltatori che lavorano nel sito per conto dell’ azienda rispettino le prescrizioni del sistema osservando al contempo le procedure di sicurezza e ambientali vigenti all’interno dell’ azienda stessa

Su queste basi e su questi principi, la IAS ha deciso di dotarsi di un Sistema di Gestione della Qualità conforme alle norme e linee guida :UNI EN ISO 9000:2000,UNI EN ISO 9004:2000,e UNI EN ISO 9001:2000.

Si sta inoltre attivando uno studio di fattibilità con elaborazione di una AAI (Analisi Ambientale Iniziale) per la gestione ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001:2004 e del sistema di Gestione Sociale secondo la norma SA 8000:2001.

Quest’ultima norma riveste una particolare importanza in quanto da più parti si ritiene che una organizzazione socialmente responsabile debba perseguire l’applicazione di un codice etico alto e richiedere a tutti i dipendenti di adeguarvisi.

Un codice etico si deve ispirare ai principi di onestà e riservatezza nello svolgimento della propria missione.
Il Codice Etico è indirizzato a tutti coloro che operano all’interno di una Organizzazione.
Esso richiede anche al management comportamenti corretti che riguardano:

  • soddisfazione dei propri dipendenti;
  • professionalità;
  • crescita professionale e personale delle risorse umane
  • rispetto delle regole dell’organizzazione
  • rispetto delle leggi

Profilo StoricoImportante espressione di comportamenti etici e trasparenti è il massimo rispetto delle regole della concorrenza.

Espressione di queste regole è la procedura degli Appalti Pubblici, adottata da IAS, che allarga la partecipazione a tutte la Società che intendono rispondere a un bando pubblico di gara.

Questo mix tra appalti “Pubblici” e gestione “Privata” pur se più complesso e meno “snello” in relazione alle necessità operative di un sistema industriale dovrebbe costituire un ottimo presupposto per una gestione virtuosa dell’azienda.

Questa Direzione è certa di ottenere dai dipendenti della IAS la totale condivisione degli obiettivi sopra elencati nell’interesse dei singoli e dell’azienda.

La Direzione